Maurizio Pesenti

Real Estate & business Coach

Milano work in progress #2

691

Milano, le sue trasformazioni e le opere più recenti tornano allo SpazioFMG di FMG Fabbrica Marmi e Graniti con la mostra "Milano work-in-progress 2", dopo il successo della prima edizione nel 2008. MABarquitectura, Consalez Rossi con Vudafieri Saverino Partners, Paolo Pasquini e 5+1AA sono gli studi protagonisti della galleria in Via Bergognone a cura di Luca Molinari e Siman Galateo; i progetti in mostra affrontano due temi molto diversi tra di loro, ma che stanno offrendo interessanti possibilità di sperimentazione e ricerca progettuale: la residenza pubblica e gli
spazi commerciali.

Vengono per la prima volta esposti al pubblico il progetto in via Gallarate di MABarquitectura e il progetto in via Civitavecchia dello studio Consalez

Rossi con Vudafieri Saverino Partners, entrambi attualmente quasi completati e vincitori del concorso “Abitare a Milano”, il primo grande sforzo pubblico insieme alla Fondazione Cariplo di aprire energie e stimoli diversi sul tema della residenza collettiva a Milano.

Milano work-in-progress 2 affronta anche il tema dei nuovi spazi commerciali attraverso il progetto del Food Park nell’area Maciachini da Paolo Pasquini e del Retail ParkArea a Milanofiori di 5+1 AA: due lavori

all’interno di due grandi cantieri in fase avanzata di realizzazione.

Si tratta di opere di nuova generazione, ideate da alcuni tra i progettisti emergenti più interessanti sulla scenaitaliana e che ci raccontano di una Milano diversa, che guarda all'Europa e che porta un'idea di architettura

contemporanea attenta alla misura dell'uomo come alla qualità fisica e ambientale dei luoghi” commentano i curatori della mostra. “Con Milano Work-in-progress 2, Spazio FMG continua la sua ricerca sul futuro prossimo e rafforza la sua missione di luogo aperto all'architettura di qualità e di responsabilità verso il destino dei luoghi che vivremo”.
Torna alla home

Condividi post

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post