Maurizio Pesenti

Real Estate & business Coach

Milano "regina" dell'immobiliare.

La Lombardia rappresenta circa un quinto dell’intero mercato italiano, con 111.071 transazioni eseguite nel 2016 e un incremento del 21,38% rispetto all’anno precedente: il terzo anno consecutivo di valori in rialzo dopo il triennio negativo 2011-2013. All’interno di questi volumi già elevati, Milano assorbe il 39% delle transazioni complessive, con 43.183 compravendite e una crescita rispetto al 2015 del 22,4%.

È l’area a sud di Milano quella che registra la crescita più alta, +26,46%, seguita dalla Direttrice Est con +23,83% e dalla Cintura Nord con +23,04%. Quindi troviamo Milano Capoluogo con il 21,87% di transazioni normalizzate in più rispetto al 2015, la macroarea Abbiatense Magentino con +20,75% e quella Alto Milanese, che fa rilevare +20,38%.

Acquistare casa a Milano città costa in media 3.756 euro al metro quadro, ma si arriva a 7.666 euro nel Centro Storico e 5.380 euro in Centro Città. Rimanendo sempre in città, il costo più contenuto lo si sostiene acquistando una casa nella periferia sud di Milano: 2.208 euro al metro quadro. Tuttavia, come accade nei grandi centri, ci sono quartieri quotati molto diversamente da quanto può stabilire una media sull’area specifica. Basti pensare al fenomeno Porta Nuova, che raggiunge una quotazione di 11.238 euro al metro quadro, oppure la elegante Brera, con valori intorno agli 8.000 euro al metro quadro, o ancora il nuovissimo quartiere City Life con i suoi caratteristici grattacieli e una quotazione di 9.550 euro al metro quadro.

Torna alla home

Condividi post

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post