Maurizio Pesenti

Real Estate & business Coach

Londra: dopo BREXIT mercato immobiliare paralizzato.

LONDRA, in attesa dell'uscita dall'UE,  il mercato immobiliare è in piena flessione,  da un anno specialmente nel centro della capitale, le transazioni  si sono rarefatte e si contano sulle dita delle mani.

I prezzi hanno ceduto poco,  chi è seriamente intenzionato a vendere pero' deve accettare uno sconto tra il 10 e il 20%, a cui si aggiunge una perdita valutaria tra il 10-15% per chi dovesse riconvertire le sterline in euro o dollari.

L’incertezza che regna sulla Brexit spinge  gli stranieri, che comprano nella fascia sopra 1,5 milioni di sterline, a rimandare le decisioni.

Se le vendite nel settore immobiliare superiori ai 3-4 milioni di sterline si sono quasi azzerate, cinesi e russi sono scomparsi,  il danno peggiore risulta dalla paralisi degli oltre 3 milioni di europei (di cui almeno due nella capitale) che operano tra 0,5 e 3 milioni e che non avendo alcuna indicazione sul loro destino futuro, non sanno che pesci pigliare. Chi possiede casa non si sbilancia nel timore di fare un passo falso, mentre chi aveva intenzione di comprare ha sospeso ogni decisione nel timore di fare un cattivo investimento.

Torna alla home

Condividi post

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post