Maurizio Pesenti

Real Estate & business Coach

Immobiliare: è il momento giusto per comprare.

Giù i prezzi, su le compravendite.

Sembrerebbe che dopo il settennato biblico di vacche magre e di prezzi in forte discesa s'intraveda il settennato di vacche grasse, questa considerazione che fino a  qualche mese fa poteva sembrare più un auspicio che un dato di fatto, recentemente sta prendendo sempre più consistenza.

Secondo  Immobiliare.it, nel 2014 i prezzi degli immobili residenziali hanno subito un calo annuale del 5,6% (il prezzo medio al metro quadro in Italia è di 2.166 euro). Di pari passo, l’Istat segnala che il terzo trimestre ha visto crescere del 3,7%, nel confronto anno su anno, il numero complessivo di convenzioni stipulate per compravendite immobiliari a uso abitazione. Segno che evidentemente il repricing, più volte auspicato dagli analisti come necessario per rilanciare le transazioni, sta iniziando a produrre effetti. Rispetto all’inizio della crisi, i prezzi delle abitazioni sono scesi mediamente del 15-20%, con picchi anche del 30% per le città più piccole e le periferie delle grandi città. A favore di un rilancio del settore sembrano giocare anche le mosse adottate dalla Bce, prima con il Tltro, programma di finanziamento a basso costo per le banche dell’Eurozona che si impegnano a dirottare le risorse raccolte verso l’economia reale. Quindi con l’annuncio del Quantitative easing (in partenza a marzo), vale a dire l’acquisto di titoli sovrani per immettere nuova liquidità nel sistema. Mosse che si aggiungono al progressivo calo dei tassi.

Torna alla home

Condividi post

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post