Maurizio Pesenti

Real Estate & business Coach

Identikit dell’acquirente immobiliare.

L’agenzia delle entrate ha pubblicato l’identikit di chi ha comprato casa nell’ultimo periodo.

Incrociando i dati di reddito con le compravendite immobiliari hanno immediatamente stilato il rapporto che presentiamo qui sotto.

identikit_compravendite

Le maggiori quote di acquisti (43% del numero di transazioni nazionali) provengono dalla classe con un reddito dai 15.000 ai 30.000 euro, il 31% dalla classe di reddito fino ai 15.000 euro; al terzo posto con il 19% delle case comprate (19%), la classe che denuncia un reddito da 30.000 a 70.000 euro, e il 5,9% deriva dalla fascia di reddito superiore a 70.000 euro. dal lato delle vendite, il 37% dell'offerta proviene da soggetti con reddito fino a15.000 euro, poco meno, il 36% soggetti che hanno un modello 730 dai 15.000 ai 30.000 euro, il 20% appartengono alla classe superiore da 30.000 a 70.000, e solo il 7% dell'offerta immobiliare viene dalle classi di reddito elevate.giovanecoppia

Per quanto riguarda l'età pare che in italia si inizi a comprare casa tra i 31 e i 40 anni, (34% di compravendite), meno tra i 41 a 50 con il 23%, e quasi mai si compra può avere una casa di proprietà tra i 26 e i 30 anni (13%).

 

in merito alla professione, l'acquirente tipo è un lavoratore dipendente(62,8% degli acquisti di case); al secondo posto, con molti punti percentuali di distanza troviamo i pensionati (10,9%); solo il 6,8% degli imprenditori compra casa, e percentuali ancora meno significative riguardano i lavoratori autonomi (6,3%), professionisti, 4,7%, e le altre categorie (8,5%). come nel caso del reddito, anche dal punto di vista delle professioni, le categorie di compratori somigliano a quelle dei venditori: il 38% delle vendite, infatti, riguarda i lavoratori dipendenti, il 32% i pensionati, il 14% altre categorie e percentuali minori per imprenditori, professionisti e altri autonomi

 

articolo visto in idealista.it

Torna alla home

Condividi post

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post