Maurizio Pesenti

Real Estate & business Coach

L’edilizia in crisi frena il paese.

L’edilizia in molte regioni del nostro paese è il motore dell'economia.

La crisi grave che colpisce il settore ha fatto perdere ad oggi più di 12.000 posti di lavoro, inoltre la difficoltà nell’ottenere prestiti dalle banche nonchè i ritardi nei pagamenti degli enti pubblici, stanno mettendo in ginocchio anche le imprese sane presenti sul mercato.

Tutte le imprese aderenti all'Associazione Nazionale Costruttori Edili (Ance) hanno deciso di scendere in piazza al fianco delle forze sindacali per comunicare in modo chiaro la grave crisi che colpisce il settore e rischia di travolgere ancora molte aziende, determinando un'ulteriore, fortissima riduzione di occupati e di produttività.
Si svolgerà il prossimo 1 dicembre, dalle 10.30, nella piazza Montecitorio di Roma, l'Ance intende riportare il settore delle costruzioni nell'agenda politica, come elemento imprescindibile per lo sviluppo e per la crescita del Paese.

Torna alla home

Condividi post

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post