Maurizio Pesenti

Real Estate & business Coach

Gli italiani sognano di cambiare casa.

L’idea di costruirsi un nido più piccolo o di cercarne uno più grande che si adatti alle proprie esigenze è il chiodo fisso degli italiani.
Questa particolare fotografia del Belpaese emerge da una ricerca di Casa.it e MPS, secondo la quale un italiano su due è insoddisfatto della propria abitazione e ogni giorno sogna di poter trovare un nuovo nido.

La scelta della casa perfetta, infatti, spesso si scontra con problemi reali, quali il costo e la distanza dal luogo di lavoro o dagli affetti.
Conciliare esigenze e desideri si rivela difficoltoso e rende la fase di ricerca ardua, per cui in molti individuano nella possibilità di confrontare contemporaneamente più immobili (73%) la soluzione ideale per facilitare questo processo.

Dalla ricerca emerge che sono molti coloro che non hanno ancora coronato il desiderio di poter vivere nella casa ideale. Per più della metà degli intervistati (67,8%) l’abitazione attuale risulta un compromesso, che si avvicina soltanto “abbastanza” al sogno. Lo studio evidenzia una maggiore voglia di cambiamento al Nord (42% vs 31% del Centro e 27% del Sud), inoltre a sorpresa i più insoddisfatti risultano essere gli uomini (57% vs 43% delle donne). La voglia di una nuova abitazione è manifestata soprattutto dai giovani adulti, di età compresa tra i 30 e i 39 anni (52%), che dichiarano di pensare almeno una volta al giorno alla possibilità di cambiare casa, mettendo al secondo posto le pene d’amore e il lavoro. Più della metà degli intervistati (70%) non crede che un giorno abiterà nella casa che ha sempre sognato. Le più pessimiste sono le donne, 3 su 4 pensano di non riuscire a realizzare questa aspirazione e dichiarano: «cercare la casa ideale è come trovare l’anima gemella». E dove sognano di vivere gli italiani? In cima ai desideri si posizionano le abitazioni al mare e in campagna (rispettivamente con il 41% e 31%), mentre soltanto agli ultimi posti si intravedono i centri urbani (9%). Nell’immaginario collettivo queste mete sono, infatti, riconducibili a una migliore qualità della vita, grazie all’aria sana e ai ritmi più rilassati. E in termini di metri quadri? La metratura più ambita (dal 58%) è compresa tra gli 80 e i 120 mq, vista come un più sicuro investimento immobiliare.

Torna alla home

Condividi post

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post