Maurizio Pesenti

Real Estate & business Coach

Condono edilizio, è giunta l'ora per due milioni di case non censite?

Dal ministero del tesoro lo negano, ma sono insistenti le voci di un prossimo condono edilizio. il momento è propizio: l'Europa chiede, o meglio, impone, un taglio alla spesa di 25 miliardi di euro e il governo ha tra le mani un elenco di 2,15 milioni di immobili fantasma, ovvero mai censite e quindi mai tassate

la regolarizzazione avviata lo scorso dicembre dall'agenzia del territorio va infatti a rilento e allora l'idea circola e si fa spazio: una classica sanatoria, con il pagamento di una cifra forfettaria che aggiusti una volta per tutte le irregolarità. detto in altre parole, un nuovo condono edilizio

dall'operazione potrebbero venire fuori 2 miliardi di euro e per mettere tutti d'accordo circola l'ipotesi di agganciare la banca dati dell'agenzia del territorio, in cui sono censiti gli immobili fantasma, con quelle degli uffici di registro comunali. lo scopo è quello di tirar fuori il tributo sul reddito immobiliare che dovrà sostituire l'ici sulla prima casa

con l'ici soppresso infatti i comuni sono quasi sul lastrico e per questo all'ipotesi sanatoria con compensazione per i comuni  ha reagito bene il sindaco di Torino Sergio Chiamparino, presidente dell'ANCI, associazione dei sindaci italiani

Torna alla home

Condividi post

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post