Maurizio Pesenti

Real Estate & business Coach

5 Banche italiane non fanno l’interesse del cliente.

La consob (la commissione di vigilanza sui mercati) ha chiesto a intesa sanpaolo, unicredit banca, mps, banca popolare di verona e bnl, di convocare i propri consigli d'amministrazione per modificare le politiche di offerte di prodotti finanziari. i cinque istituti di credito, che rappresentano oltre la metà del mercato, infatti, avrebbero agito nell'interesse del prodotto e non del cliente.

In sostanza non sarebbe stato rispettato uno dei caposaldi della direttiva mifid (market in financial instruments directive) sui servizi di investimento che impone agli intermediari di servire al meglio gli interessi dei clienti.

Il caso è delicato, e la reazione della consob abbastanza forte, se si pensa che è la prima volta che fa i nomi degli istituti di credito implicati. la consob ha cosí voluto sottolineare l'importanza del dato che i clienti rappresentano il soggetto debole del contratto e per questo servire al meglio loro e non il prodotto è prioritario. invece, a quanto risulta, la commissione di vigilanza avrebbe rilevato che l'adeguatezza dell'offerta non era stata attivata dalla banca e che la scelta di determinati prodotti era stata attribuita, invece, ad una presunta scelta del cliente.

Torna alla home

Condividi post

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post