Maurizio Pesenti

Real Estate & business Coach

Goldman Sachs: i vertici felici del collasso immobiliare.

Nella seconda parte del 2007 la banca Usa Goldman Sachs, attualmente sotto indagine della Sec, era a conoscenza degli sviluppi che avrebbe preso la crisi immobiliare con il relativo crollo degli strumenti finanziari legati alla bolla del mattone. Lo dimostrerebbero gli scambi di e-mail tra i top manager della banca resi pubblici oggi dalla commissione di inchiesta del Senato Usa.
''Ora facciamo un sacco di soldi'' scrivevano i manager del gruppo bancari. Nei fatti si preparavano a vendere allo scoperto gli strumenti finanziari legati al mattone. Il tono delle e-mail in parte contraddice quanto sostenuto finora dal management della banca, che aveva parlato di ingenti perdite nella fase iniziale della crisi immobiliare. Lo scrive il New York Times.
Il tema è caldo considerando la determinazione della Casa Bianca di riformare le regole della finanza a stelle e strisce.
Martedì diversi ex dirigenti e dirigenti della Goldman Sachs, tra cui l'attuale Ceo Lloyd Blankfein dovranno testimoniare di fronte dalla Commissione del Senato Usa.

Torna alla home

Condividi post

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post