Maurizio Pesenti

Real Estate & business Coach

Qualificazione SOA nelle categorie OG2, OS2, OS25

L’Ance spiega che l'Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici ha pubblicato sul proprio sito internet (www.avcp.it) il comunicato alle SOA n. 58 con cui il Consiglio dell'Autorità, nell'adunanza del 14/01/2010, ha ritenuto di dover rivedere, ai fini della qualificazione, la questione della pregressa esperienza professionale del direttore tecnico.
Con il Comunicato n. 38/2004 era stato, infatti, escluso che un'impresa, attraverso il direttore tecnico, potesse «avvalersi dei lavori eseguiti da altra impresa per qualificarsi nelle categorie OG2, OS2, OS25». Tale interpretazione si basava sull'art. 24, comma 2, del D.P.R. 34/2000, Regolamento sulla qualificazione, che vieta l'utilizzo dei lavori su beni immobili soggetti alle disposizioni in materia di beni culturali e ambientali per attestare un' impresa diversa da quella che li ha effettivamente eseguiti, sia essa aggiudicataria o subappaltatrice.
L'interpretazione restrittiva ora espressa, secondo l'Autorità, non è più coerente con la normativa sopravvenuta ed in particolare con i principi del D.Lgs. n. 163/2006, Codice dei contratti pubblici.

Torna alla home

Condividi post

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post