Maurizio Pesenti

Real Estate & business Coach

I gettiti fiscali generali degli immobili.

 

Il direttore del Dipartimento per le politiche fiscali del ministero dell'Economia, Fabrizia Lapecorella, ha tracciato, nei giorni scorsi, presso la commissione bicamerale di vigilanza sull'Anagrafe tributaria un quadro dettagliato sullo stato di attuazione della "banca integrata della fiscalità immobiliare".
Il sistema tributario italiano prevede attualmente che gli immobili siano soggetti ad imposte o tasse erariali che hanno come presupposto: il reddito prodotto, i trasferimenti di diritti reali, l'uso in abitazione o l'occupazione. A livello locale, invece, gravano sugli immobili un'imposta patrimoniale, l'ICI, una tassa sull'uso o l'occupazione (TARSU/TIA).
Le imposte sugli immobili generano complessivamente un gettito pari a circa 43 miliardi di euro, si tratta di entrate che per circa il 63% è rappresentato da imposte erariali e per la restante parte da imposizione locale o regionale.
Circa il 97% del gettito complessivo da imposizione sugli immobili è prodotto da pochi tributi: ICI; IRPEF, IVA; Imposta di registro, TARSU o TIA, Imposta ipotecaria e catastale e imposte sul consumo di energia elettrica.
Il progetto, pertanto, prende in considerazione questi tributi, ritenuti sufficientemente rappresentativi della fiscalità immobiliare complessiva.

Fonte: newdspages.it

Torna alla home

Condividi post

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post