Maurizio Pesenti

Real Estate & business Coach

Censimento del patrimonio immobiliare abbandonato.

image

Esiste un patrimonio ingente in Italia, fatto di case e capannoni sfitti, quindi inutilizzati. Eppure si continua a costruire. Secondo alcune stime sarebbero circa due milioni gli immobili vuoti, ma c'è chi ipotizza cifre nettamente superiori. E' con lo scopo di restituire una fotografia realistica del territorio italiano, con dettagli sul suolo già utilizzato e su quello potenzialmente utilizzabile, che il Forum Salviamo il paesaggio, nato lo scorso ottobre, sta promuovendo un censimento del patrimonio edilizio costruito e mai usato.

CENSIMENTO. L'organizzazione, a cui hanno aderito finora circa settanta comitati, ha elaborato una scheda da recapitare a tutti gli 8.101 Comuni italiani, richiedendone la compilazione entro 6 mesi. I dati richiesti sono inerenti le unità immobiliari occupate e non, le superfici totali di aree verdi, i progetti edilizi previsti dai pgt. E molto altro. L'obiettivo del Forum è quello di bloccare, con dati alla mano, opere di cementificazione selvaggia per incentivare un ripensamento dell'urbanistica che possa predilire piani a "crescita zero". L'organizzazione si prepara nel frattempo ad elaborare una proposta di legge d'iniziativa popolare affinché il metodo di pianificazione individuato diventi il criterio da adottare.

ALLARME MILANO. E' in questo contesto che i dati emersi da un'elaborazione della Camera di Commercio di Milano attraverso il Lab MiM su rilevazioni statistiche internazionali al 2011, sui progetti di nuove costruzioni da realizzarsi a Milano, spaventano. Il Report sintetizza, fra le altre cose, i "Grandi progetti per la Grande Milano del 2015" presentati al Mipim (Mercato Interazionale dei Professionisti dell'Immobiliare) 2012 di Cannes, la più grande piattaforma mondiale del Real Estate che, in corso in questi giorni (6 - 10 marzo 2012), riunisce i principale key player dell'immobiliare.

Si parla di circa 3 milioni di mq di nuove strutture non solo per la città di Milano ma anche per l'hinterland. Interventi come il Castelletto, Polo Tecnologico che si estenderà per quasi 500.000 mq tra Settimo milanese, Cornaredo e Milano all'Innovation Campus, dagli spazi residenziali e commerciali di Cascina Merlata alla proposta per il padiglione della Sierra Leone per Expo 2015, fino agli innovativi business spaces dell'Energy Park di Vimercate.

fonte: casaclima.com

Torna alla home

Condividi post

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post