Maurizio Pesenti

Real Estate & business Coach

Airbnb la tassa che divide

Risultati immagini per agente immobiliare

Agenti immobiliari in rivolta contro la cedolare secca per gli affitti brevi.

Con la tassa airbnb i portali online – ma anche le agenzie immobiliari – comunicheranno all’Agenzia delle Entrate i contratti di affitto breve conclusi per il loro tramite.

Inoltre, essi dovranno operare sui canoni pagati dall’inquilino una ritenuta del 21% come sostituti d’imposta.

Sarà quindi l’intermediario a pagare la cedolare secca – in qualità di sostituto d’imposta – e il proprietario non potrà così evadere le tasse.

Chi violerà le nuove regole rischia multe per una cifra intorno ai 2mila euro.Ta

Torna alla home

Condividi post

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post